24/08/2016. Ore 3,36 – Barbara Agradi

24/08/2016. Ore 3,36

Un rumore assordante: si scuotono i muri, si aprono crepe, tremano i polsi e col cuore in gola, cerchi di fuggire……
Crollano case, palazzi, chiese, campanili…..

Da ogni dove si levano richieste d’aiuto…
con voce flebile, per tutta la polvere ingoiata per la paura di non trovare più chi ti dormiva accanto; anche tu alzi un lamento, e mentre cerchi di capire, ti sorge spontanea la domanda:

Oh Dio, perché…..perche’?

C’è tanto buio…..hai freddo ma senti scendere un rivolo caldo; ancora non sai d’essere gravemente ferita…..Ti senti solo seppellita viva.

In lontananza senti delle voci; un cane che abbaia……forse c’è qualcuno vicino!
Trovi, non si sa dove, la forza di un lamento più acuto……L’abbaiare del cane è sopra di te, qualcuno scava, ti prende……..sei salva!

Rivedi uno sprazzo di cielo, una luce abbagliante, dei caschi di uomini meravigliosi che tenendoti tra le braccia piangono; ed il cane, quel cane che sentivi, ora ti sta leccando le ferite!
Sei viva grazie a loro!

Ed allora, incalzante, ti torna la domanda:
Oh Dio, perché……perché?
Ancora non sai che quella domanda va indirizzata ad altri destinatari………

A tutte quelle persone irresponsabili, quelle che per mera sete di potere politico/economico; firmano autorizzazioni e licenze edilizie senza un briciolo di coscienza e fors’anche competenza!

Quando lo saprai, crescerà a dismisura la tua rabbia………così come la mia!

Barbara Agradi
24/08/2016
@ riservati
Immagine web

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *