E’ UN CIRCO EQUESTRE IL TRANSATLANTICO – Domenico Pisana

E’ UN CIRCO EQUESTRE IL TRANSATLANTICO

E’ un circo equestre il transatlantico, postribolo
d’animali voraci, ostili ai richiami di ragione.
Langue l’anima del Paese al tramonto della sera,
le case piangono di dolore e ridono di gazzarre,

l’aria respira l’odore di congiure, le montagne
si piegano per raccogliere il letame, il cielo
mette le bende agli occhi sfidando la speranza,
il bianco e il nero ora si baciano ora si azzannano.

E scivola lenta la mia malinconia al vedere
uomini, donne, comandanti e soldati tenere
la scena per darsi ragioni, svuotare di senso
valori e ideali per giungere più forti alla meta,

distruggere pagine ancora fresche di bellezza,
sogni annebbiati da cataratte e miopie, ascoltare
le sirene per imbandire le tavole del consenso
e dare illusioni al malato che non riesce a guarire.

E m’inquieta in silenzio questa corsa affannata
all’avere, al potere, al mangiare dell’albero
quando tutto è malessere, percezione di noia,
stoltezza di parola, contrasto di sensi, fastidio
dell’altro, malizia di sguardi, giudizio di sospetti.

E mi corrode l’anima il delirio di chi dispone
i comandi, la viltà di chi nuota nel gioco,
pensando che il cuore è distante dall’amore
e la superbia è la voce delle loro coscienze.

Le mie sono parole al vento e so che bisogna sperare:
se al momento viviamo nel nulla, ci rimane sempre
l’Attesa.

Domenico Pisana
© Tutti i diritti riservati 17 giugno 2017

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *