Fashion INtelligence venerdì 18 Novembre 2016 FONDAZIONE GIANFRANCO FERRE’ – MILANO

libro libro2

FashionINtelligence è una visione che ci apre a nuove opportunità di dialogo nel progettare e comunicare con la MODA. È la chiave di lettura che unisce la teoria con la pratica, indispensabile unione che crea i valori AUTENTICI nella Moda.
Ritrovando la consapevolezza del territorio si possono impostare e raggiungere obiettivi di qualità.
Distinguersi vuol dire essere consapevoli dei propri valori e poterli esprimere al meglio.
FashionINtelligence, oltre ad essere un LIBRO, è il messaggio che plasma: la MODA è un Modo di Essere nel Mondo.
Nasce come bisogno attuale, acuto e cronico allo stesso tempo. Sulla scena internazionale della Moda, un male comune, “male banale”, sta favorendo la dispersione dell’IDENTITÀ PERSONALE e, di conseguenza, contaminando l’INTEGRITÀ comunicativa dei creativi.
Lo stimolo che cerchiamo di VALORIZZARE è la CONSAPEVOLEZZA di ABILITÀ che precede le nostre scelte sul modo in cui vogliamo apparire e su cosa vogliamo comunicare.

La SENSIBILITÀ che fa la differenza per chi ascolta, segue e compra e per chi propone, stimola e vende.

1 4

5 6 7

6 autrici – 6 studiose e i loro punti di vista

Con un contributo di Rita Airaghi Direttore Fondazione Gianfranco Ferré

Pubblicato nel mese di giugno 2016 dalla casa editrice Edizioni dal Sud di Bari

Il progetto Fashion Intelligence nasce da un gruppo di studiose, artiste e comunicatrici che propongono una visione dinamica e propulsiva della moda nell’epoca contemporanea.

Psicologia, mediologia, cultura visuale, studi culturali, arte e creatività sono i territori interconnessi in cui le autrici dispiegano la loro originale prospettiva.

Il Libro si offre come un contributo di riflessione attiva per chiunque voglia leggere, interpretare, agire nella moda e nella società con la consapevolezza che IL SUO FUTURO SIA ORA.
Patrizia Calefato _ Moda: Criminal minds? Docente di Sociologia dei processi culturali e comunicativi all’Università degli Studi di Bari Aldo Moro e nel Centre for Fashion Studies dell’Università di Stoccolma.

Claudia Attimonelli _ La banalità del malessere:junkie.Estetica del disagio e dell’anomia nella fotografia di moda Docente di Cinema, Fotografia e Televisione all’Università degli Studi di Bari Aldo Moro, redazione Les Cahiers européens de l’Imaginaire Sorbonne – Parigi.

Florisa Sciannamea _ La camiciabianca di Gianfranco Ferré rivisitata come Valore nell’Intelligenza della Moda Fashion designer, scenografa, docente di Storia dell’arte, costume, collezioni moda.

AndrijanaPopovic _ La Moda come inizio della fine e fine dell’inizio Psicologa specializzata in Psicologia della Moda. Ideatrice e curatrice del libro.

Smiljana Grujic _ Moda, drammatica firma d’amore Psicologa, psicoterapeuta, formatrice e coordinatrice del programma Unicef “Save the Cildren” in collaborazione con la Fondazione Novak Djokovic, progetto Mind-Up.

Sofija Pajic _ Fashion-able, co-progettando l’architettura del Sé Psicologa, ricercatrice all’Università di Amsterdam, si occupa di sviluppo e validazione psicometrica dei diversi sistemi di assessment e di formazione on-line.

14872696_10209716318657610_1812560677_n

listener listener listener2b listener3b listener4b listener5b

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *