Galatone, si parla di immigrazione “oltre il pregiudizio

Galatone, si parla di immigrazione “oltre il pregiudizio
Fenomeno immigratorio e risposte della società, al di là dei luoghi comuni. Si parlerà soprattutto di questo durante il convegno dal tema “Immigrati…oltre il pregiudizio!”, previsto per domani, 24 febbraio 2017, presso il Palazzo Marchesale di Galatone (Lecce), a partire dalle ore 18:00.

Organizzato dal Forum provinciale delle Associazioni Familiari di Lecce e da Forlife ONLUS, l’evento si avvale della collaborazione dell’Assessorato alle Politiche Sociali del Comune di Galatone, dell’Istituto di Istruzione superiore “Enrico Medi” di Galatone e della Caritas diocesana di Nardò-Gallipoli.

Tra le tante sfaccettature dell’incontro, “analizzeremo alcune iniziative attualmente in corso, dedicate all’accoglienza dei migranti, spesso in transito nel nostro territorio”, spiega Maria Assunta Corsini, Presidente provinciale del Forum delle Associazioni Familiari di Lecce.

“Attraverso il convegno – spiega ancora – si vuol tentare di rispondere ad alcune domande sempre più frequenti: di fronte alla ‘sfida’ delle migrazioni che cosa può fare la società civile, che cosa la Chiesa, che cosa la Scuola, che cosa l’associazionismo? E soprattutto: come si possono integrare le azioni perché vengano finalizzate al Bene comune? Vogliamo che il convegno abbia un approccio non ideologico, ma pragmatico, per andare ‘oltre il pregiudizio’ e servire la persona”.

Tra gli interventi di saluto, quello del Sindaco di Galatone, Livio Nisi, della stessa Presidente Assunta Corsini e di Titti Martina per For Life Onlus. Porteranno il loro contributo Antonio Ciniero, professore e sociologo dell’Università del Salento; Antonella Maggiore, Dirigente Settore Servizi sociali del Comune di Galatone; Don Giampiero Fantastico, Direttore della Caritas diocesana di Nardò-Gallipoli; Davide Cammarota, Dirigente scolastico dell’IIS “Medi” di Galatone e Maria Assunta Trové dell’Associazione Popoli e Culture.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *