Giuliana Poli

Mare vita amore cielo stella,
abbi fiducia lasciati andare.
Entrare nel muro, rimanere sospesa con l’ego assopito.
La Stella del mattino mi saluta.
Solo ora posso accogliere saette di fuoco,
affogata nei tuoi occhi stanchi,
sinfonia di mille ponti lontani
fatti di sospiri, di allarmi e tamburi senza fine.
Come si può dire ad un seme di non uscire dalla terra?
Come si può dire all’acqua di non irrorare il seme?
Quando è amore è amore, Quello vero… Tu.
Giuliana Poli

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *