I giorni dell’amore perduto – Sandro Spallino

I giorni dell’amore perduto

…Ora che non c’è più l’amore,
il nostro amore
non ci sono più amori nelle strade,
solo vento nei cortili e vestigia
antiche di ciò che fu nostro,
il nostro cuore. Il cuore.
Camminavamo insieme,
insieme al nostro amore
e ai sogni dell’era
svaniti come coriandoli,
col pensiero camminavamo
dell’abbraccio e dei soli baci.
C’era un sole
un cielo e rose nostre a brillare sempre,
tu le stringevi col pensiero dell’amore
li prendevi in mezzo al profumo
dei fiori, delle stelle.
Sono fuggiti ora il cuore,
i sogni e i fiori nostri
dietro i cortili di stelle,
non li avremo più
i nostri intrecciati amori
i giorni e le notti dell’abbandono…

1 commento
  1. livia
    livia dice:

    Credere significa donare il proprio cuore…
    Non ho altro che questa scelta…non voglio altro che questo.
    Oh Padre e Madre Celeste adoperatemi come pedina divina per impastare questo dolce suolo terreno di Amore…
    Vorrei partecipare come ingrediente alla ricetta della Vita che non può che far lievitare Sorrisi Gioiosi nei templi Sacri chiamati corpi..
    Mi inginocchio a Te mia Grande Maestra
    Sono Pronta

    Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *