IL BOSCO – Filippo Passeo

IL BOSCO

Lontano da rassicuranti luci
non un sospiro d’amanti,
non un respiro esce dal bosco
accucciato nel cerchio dell’ombra.

Sono morte le sue leggende?

Di amadriadi e fauni,
di gnomi, gufi e querce parlanti?

Rami e radici,
cielo e terra, s’avvinghiano
scoraggiando il cammino della vita.

Ma io debbo inoltrarmi e arrivare,
anche tra mannaie d’ombre
e favole addormentate.

Nel groviglio
luci d’oro d’una comune casa,
tu sugli scalini eretta…

quello che m’aspettavo,
più d’ogni leggenda.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *