L’amore tragico immortalato dalle statue in movimento (Video)

http://www.theuniversal.it/lamore-tragico-immortalato-dalle-statue-in-movimento-video/

“Uomo e donna” è una commovente scultura in acciaio di 8 metri creata dell’artista georgiana Tamara Kvesitadze. Situata nella città balneare di Batumi, in Georgia, rappresenta un ragazzo musulmano, Ali, e una principessa georgiana, Nino, figure tratte da un famoso romanzo del 1937 dello scrittore azero Kurban Said.

Le statue cominciano a muoversi ogni sera alle 7, si fondono in un breve abbraccio, prima di lasciarsi l’una con l’altra di spalle. Il movimento ha una durata di 10 minuti. L’opera d’arte è stata progettata nel 2007, ma installata nel 2010; da allora è stato rinominata “Ali e Nino”.  Il movimento delle statue simboleggia la tragica separazione di Ali e Nino, dopo l’invasione sovietica. 

Ali e Nino, è considerato uno dei romanzi epici più romantici di tutti i tempi. È la storia tragica di due amanti provenienti da ambienti molto diversi, che crescono insieme nell’innocenza spensierata a Baku sul Mar Caspio. Qui, dove Oriente e Occidente si scontrano, vengono inevitabilmente coinvolti negli eventi della prima guerra mondiale e della rivoluzione russa.  Ali si unisce nella difesa dell’Azerbajan dagli attacchi dell’Armata Rossa, e Nino fugge a Parigi con il loro bambino, non sapendo se si rivedranno mai più.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *