LE STRADE CHE NON PORTANO DA NESSUNA PARTE – Massimo Grilli

 

Resta l’ultimo Pampero e l’oblio della notte,

ah l’ipocrisia di certa pseudo poesia

che erge il suo sporco vessillo

sulle macerie della miseria umana.

Resta l’ultimo Pampero e l’oblio della notte,

fa male agli occhi e all’anima questa finto perbenismo,

questi sorrisi di cartone,

questo incedere tronfi

sulle strade che non portano da nessuna parte

se non lontano dalle emozioni vere.

Resta l’ultimo Pampero e l’oblio della notte,

mentre la Terra grida di dolore

offesa dalla miseria umana

che specula sulla vita,

mentre la gente muore o resta senza niente

senza perché, maledendo la sorte avversa.

Resta l’ultimo Pampero e l’oblio della notte,

poi il mio spirito libero

avvinghiato alla tua pelle amore mio,

per non sentirmi morire.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *