Liberazione, 25 aprile – Rosaria Catania

Liberazione, 25 aprile

 

Sete su un vocabolo amaro.

pellicola persa,

su un colore svanito

Un papavero si offre alla prima luce

sarà il chiodo di quel bersaglio

poco più di tre minuti

(un sorriso di un soldato)

Il buio scivola leggero

dal diario della mente

tornerò su quelle pagine ingiallite

La ferita scivola giù

e in fondo alla collina

riposerà…

sotto quell’albero di foglie verdi

come furono gli anni suoi

giovane e forte

Tu non sai cos’è la vita…

@ Rosaria Catania(registrata)

L'immagine può contenere: una o più persone e primo piano

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *