L’ORCHESTRA SINFONICA ABRUZZESE A MATERADIO CON “Trois langages imaginaires” di Nicola Campogrande

 

ISTITUZIONE SINFONICA ABRUZZESE

ENTE MORALE, ONLUS

Mibact – Direzione Generale Spettacolo

sotto il Patrocinio della regione Abruzzo e del Comune dell’Aquila

L’ORCHESTRA SINFONICA ABRUZZESE A MATERADIO

CON “Trois langages imaginaires” di Nicola Campogrande

Matera, Piazza San Giovanni

Sabato 24 Settembre 2016, ore 21.30

ORCHESTRA SINFONICA ABRUZZESE

Nicola Campogrande

Trois Langages Imaginaires – Concerto per Pubblico e Orchestra

(nuova versione per orchestra da camera)

  1. Rossini / B. Britten

Soirées musicales

 

Irene Gomez Calado, direttore

Nil Venditti, direttore per il pubblico

Conduce Nicola Campogrande

 

L’Aquila 21 Settembre 2016 – L’Orchestra Sinfonica Abruzzese protagonista a Materadio 2016, la grande festa di RadioTre che da sei anni viene ospitata nella splendida cornice dei Sassi del capoluogo lucano dedicata quest’anno al tema dell’utopia.

Sabato 24 Settembre alle ore 21.30 in Piazza San Giovanni a Matera, gli amici di RadioTre potranno partecipare ad una esperienza musicale inusuale in cui – interpretando appieno il tema della manifestazione – viene abolita la tradizionale divisione tra esecutori e ascoltatori.

Il concerto verrà integralmente trasmesso in diretta da Radio Tre

Cuore della serata, infatti, sarà il Concerto per pubblico e orchestra “Trois langages imaginaires” del compositore Nicola Campogrande, attivissimo a livello internazionale e ben noto al pubblico come interprete attento dei temi più nuovi dell’attualità culturale, che sarà sul palco insieme all’orchestra, per condurre e coinvolgere attivamente il pubblico nella performance musicale.

Durante il concerto, che dopo il debutto lo scorso anno a Parigi ha avuto diverse repliche europee di cui una fortunatissima all’Aquila nello scorso luglio proprio con l’Orchestra Sinfonica Abruzzese, il pubblico, munito di caramelle e kazoo, prenderà parte a una vera e propria sessione di concertazione con l’orchestra, un esercizio coinvolgente e divertente, che sarà condotto da Campogrande insieme al direttore dell’orchestra Irene Gomez Calado, e con l’aiuto della “direttrice per il pubblico” Nil Venditti.  Al termine della concertazione, pubblico e orchestra formeranno un corpo unico, in quella che si preannuncia una travolgente e festosa esecuzione dei tre movimenti del brano, “Gourmandesque”, “Dadalien”, “Parlé gazou”, ognuno dei quali propone la realizzazione di un nuovo immaginario linguaggio musicale.

Il programma musicale verrà completato dall’esecuzione delle Soirèes Musicales di Rossini nella versione di Benjamin Britten.

“È una occasione straordinaria per l’Orchestra Sinfonica Abruzzese – afferma il direttore artistico dell’Istituzione Sinfonica Abruzzese, Luisa Prayer – essere tra i protagonisti di MateRadio, la grande festa della cultura e della musica che Radio Tre organizza a Matera, città proiettata sullo scenario internazionale dalla sua elezione a capitale europea della cultura 2016. Siamo particolarmente felici di essere presenti con un progetto fortemente originale, che realizziamo grazie a Nicola Campogrande. Il suo Concerto per pubblico e orchestra, oltre a essere un esempio smagliante della sua raffinata scrittura, è un brano che coinvolge il pubblico in maniera intelligente ed entusiasmante al tempo stesso: in 40 minuti, sotto la sua guida, il pubblico sarà messo in grado di effettuare l’esecuzione di questi Trois langages imaginaires, e sentirsi tutt’uno con una orchestra sinfonica. Abbiamo debuttato questa produzione all’Aquila, a luglio, e il pubblico si è lasciato trascinare con gioia in questa nuova esperienza musicale” ha concluso la Prayer.

Quello di Matera è solo il primo dei grandi appuntamenti dell’autunno caldo dell’Orchestra Sinfonica Abruzzese che nelle prime settimane di ottobre sarà presente in festival nazionali con importanti programmi: si comincia con la Messa di Gloria di Giacomo Puccini al Reate Festival di Rieti il 1 ottobre per continuare con lo spettacolo concerto dedicato ad Amleto nella splendida cornice della Sala Petrassi all’Auditorium Parco della Musica di Roma per Le vie dei Festival con Fabrizio Gifuni. Replica l’11 ottobre a Pescara come anteprima della Stagione della Società del Teatro e della Musica “Luigi Barbara”.

 

 

I PRTOAGONISTI

 

Sul palco con i professori d’orchestra dell’Orchestra Sinfonica Abruzzese salirà il compositore torinese Nicola Campogrande (1969), direttore artistico del Festival MiTo – Settembre musica, è considerato uno dei compositori più interessanti del panorama italiano. Contraddistinguono la sua opera doti di grande comunicativa ed espressività, un rapporto fecondo con i temi più stimolanti della contemporaneità culturale, e geniali intuizioni che conferiscono ai suoi brani un aspetto spesso spettacolare.

Formatosi a Milano e Parigi, oltre ai molti lavori destinati al teatro musicale, alla musica sinfonica e da camera, ha composto pagine per il cinema, per grandi mostre, per la televisione, per la radio.

Tra i suoi interpreti, oltre a numerose orchestre, Roberto Abbado, Mario Brunello, Gauthier Capuçon, Emanuele Arciuli, Lilya Zilberstein, Chlöe Hanslip, Jean-Bernard Pommier, Paul Daniel, Andrea Lucchesini, Christian Benda, Maurizio Baglini e Silvia Chiesa, Francesco D’Orazio, Gianni Coscia, Lucia Minetti, Philippe Graffin e molti altri musicisti che hanno in repertorio suoi lavori e li presentano regolarmente in stagioni concertistiche di tutto il mondo. Alcuni suoi lavori sono stati remixati e presentati in contesti non concertistici dal dj Roger Rama. Autore e conduttore di programmi su radio Tre e sul Canale Sky Classica HD (Contrappunti). È stato critico musicale di Repubblica e del supplemento Musica!, de L’Indice, di Piano Time. Collabora con le pagine culturali del Corriere della Sera ed è direttore del mensile Sistema musica. Insegna alla Scuola Holden di Tecniche della narrazione.

L’Orchestra sarà diretta dalla spagnola Irene Gomez-Calado, allieva di Gianluigi Gelmetti, Neeme e Paavo Järvi, Jorma Panula e Colin Metters. ha lavorato come assistente di Enrique Mazzola nell’Orchestra National d’Ile de France a Parigi e con il direttore d’orchestra americano Tito Muñoz, collaborando, tra gli altri con divi della lirica come Daniel Giulianini, Irina Lungu e Christopher Maltman. Ha diretto in Spagna, Francia, Germania e America Latina.

Ha studiato direzione di coro e orchestra nei Conservatori di Musica di Siviglia e Parigi e ha completato un master presso l’Università della Sorbona.

Sul palco anche il direttore Nil Venditti cui verrà affidata la direzione del pubblico. Allieva ventenne della classe di direzione d’Orchestra del Conservatorio “A. Casella” dell’Aquila del M° Marcello Bufalini, si è aggiudicata nel 2015 il prestigiosissimo premio Claudio Abbado, istituito dal Miur, per la direzione d’orchestra per la sua direzione a memoria, con sorprendente autorevolezza e grande intelligenza interpretativa, dei primi due movimenti della Settima Sinfonia di Beethoven dimostrando eccezionali doti musicali e direttoriali.

A Nil Venditti lo scorso ottobre è stata affidata la direzione del concerto inaugurale della 41° Stagione concertistica dell’Istituzione Sinfonica Abruzzese con un programma che ha riscosso un grande successo in diversi teatri del centro Italia.

 

Ufficio Stampa Istituzione Sinfonica Abruzzese:

Elisa Cerasoli – 389.1509739 – ufficiostampa@sinfonicaabruzzese.it

 

Pazza del Teatro (Ridotto del Teatro Comunale), snc 67100 L’Aquila –

Tel. 0862/411102, Fax 0862/62157,   e-mail: info@sinfonicaabruzzese.it

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *