m’immergo nudo…Edoardo Gallo

 

m’immergo nudo
nei tuoi occhi di acquarello
essi sfumano nelle correnti,
nei soffi leggeri,
in lacrime umide
che mescolano,
che esondano
ogni colore nell’altro
creando rami, foglie, fili d’erba,
siepi,cespugli
e poi rivoli, torrenti e fiumi
ed ancora capelli e ciglia e peli,
come segni di mano,
come pieghe di pelle,
come dita che nulla più temono
gioendo di questo ed in quello
ed ogni gesto, ogni carezza
trema e sospira
svelando il sorriso
che tutto azzera
come la luce del primo mattino
come ogni volta che ti guardo.

Acquarello

@edoardogallopoesia

tutti i diritti riservati

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *