NESSUNO PUO’ IMMAGINARE – Pasquale Esposito

NESSUNO PUO’ IMMAGINARE

Nessuno può immaginare,
che quando sono nel silenzio
penso a te, a me , o a tutti e due.
Lascio libere le mie mani per cercarti.
Nessuno può immaginare , dove è
la gabbia della mia prigione.
Ho la chiave della libertà, è la
tua lingua sulla mia.
Il mio sonno è tempesta, soffro
dentro di esso.
Quando ti incontro i tuoi occhi
mettono in un angolo la mia solitudine.
Mi arrendo al tuo sguardo,e aspetto
che l’amore maturi come l’uva al sole.

Pasquale Esposito
diritti riservati.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *