POESIA DI LAURA ESTER PER IL POETA Alberto Bevilacqua: “Ippogrifo”

Giorni qualunque, di mesi qualunque, di anni qualunque: così scorse la vita e tu, a trastullarti con le “solite” storie inventate dall’anima, a colorare delusioni di amori irrisolti…

IPPOGRIFO (DOLCE FOLLIA)
Sei tornato ancora
a cavalcare l’ippogrifo;
vividi gli occhi
fiero il cipiglio
forte la voce
ma ignara di tutti.
Non ricordi quelle che ti amano
e che tengono accesa la fiamma
perché non morissi di gelo.
Non vuoi
ma forse non puoi
interrompere la tua favola
dolce follia di quell’ estro creativo
che fa di un uomo un genio…

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *