Riflessi d’autunno – Raymonde Simone Ferrier

Riflessi d’autunno

Rosse lentiggini d’emozioni
sparge la nostalgica accesa stagione
sui nostri crinali ed interni percorsi.
Sul volto liscio dell’onda d’accettazione,
su quello increspato di lievi rughe
e sognanti sorrisi.
Sul filo del tempo,
quel musicale spartito d’acqua
che uguale a se stesso scorre,
ondeggiando tra le note di cristallo
del sempre verde percepire.
Intensi riflessi d’autunno,
di folte fronde di vita sul ruscello,
dalla sempre fiammante chioma
ornata da nuvola,
mossa da soffio di vento
d’est.. ad incendiarla.
Brividosa delicata trina,
penetrata dal soleggiato oro
del nostro cuore,
la nostra.
Perenni riflessi d’autunno,
di frutto maturo di melograno,
benché a metà spaccato, amante,
e di succhi integro
a lenire specchio di sensazioni.
A fior di pelle,
ancora potenziale irruente fiume
di rossi chicchi di longevità traslucida
abbracciati stretti, sullo stesso Albero.
In fondo al nostro sguardo
riflessi d’autunno ancora luccicante.
Prima dei rami spogli dell’inverno,
promessa antiossidante
di scarlatto autunno da bere.
R.S.F.
10.10.2016

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *