Roma. Tante le Personalità insignite del Premio internazionale “Fontane di Roma” 2018. Premiato il collega abruzzese Goffredo Palmerini

Per il Giornalismo tra i premiati anche Goffredo Palmerini, firma della stampa italiana all’estero

Goffredo Palmerini, Foto archivio

ROMA – C’è anche Goffredo Palmerini, giornalista della stampa italiana all’estero, tra gli insigniti del 36° Premio internazionale “Fontane di Roma” . La cerimonia di consegna del prestigioso riconoscimento si terrà a Roma giovedì 19 luglio 2018, alle ore 18, presso la Sala Alessandrina dell’Accademia di Storia dell’Arte Sanitaria, in Lungotevere in Sassia. Per la sezione Giornalismo saranno premiati Anna Maria Esposito, Inviata di Rai News 24, Ezio Falini, per la comunicazione umanitaria, Orazio La Rocca, vaticanista del settimanale Panorama, e Goffredo Palmerini, collaborazioni con la stampa italiana nel mondo.
Anna Maria Esposito, nata a Roma, in Rai dal 1989, dal 1999 è Inviata per Rai News 24. E’ uno dei volti più noti della rete nazionale nelle corrispondenze dall’estero. Ezio Falini, esperto di comunicazione istituzionale e politica, ha curato uffici stampa e relazioni istituzionali. Rivolge particolare attenzione alle tematiche umanitarie e della solidarietà. Orazio La Rocca è vaticanista del settimanale Panorama. Per oltre 30 anni ha seguito l’informazione vaticana e religiosa per il quotidiano La Repubblica, collaborando anche con il settimanale L’Espresso, dopo aver scritto per il Messaggero, l’Osservatore Romano e Radio Vaticana. Ha pubblicato diversi libri per importanti editori e recentemente L’anno dei tre Papi (Edizioni San Paolo, 2018).
Goffredo Palmerini, nato a L’Aquila, giornalista e scrittore, studioso dell’Emigrazione italiana, è in Redazione presso diverse testate all’estero (Usa, Canada, Venezuela, Brasile, Gran Bretagna, Spagna, Svizzera), collabora con agenzie internazionali e con la stampa italiana nel mondo. Ha pubblicato 7 libri, ricevendo per l’ultimo “L’Italia nel cuore” (One Group Edizioni, 2017) anche un Premio della Critica. Diversi riconoscimenti gli sono stati assegnati per meriti culturali, mentre per il Giornalismo gli sono stati conferiti il XXXI Premio internazionale Emigrazione, il Premio internazionale “Gaetano Scardocchia” e il Premio Nazionale “M. Grazia Cutuli”.
Il Premio internazionale “Fontane di Roma” – che in questa edizione tributa il riconoscimento anche a due nuovi porporati creati da papa Francesco il 28 giugno scorso, il Cardinale Giuseppe Petrocchi , arcivescovo dell’Aquila, e il Cardinale Angelo De Donatis, Vicario generale di Sua Santità per la diocesi di Roma, oltre che al Cardinale Gualtiero Bassetti, Presidente della Conferenza Episcopale Italiana – è considerato tra i più importanti riconoscimenti per la Cultura, l’Arte e la Romanità. Da 36 anni viene conferito, come testimonia l’Albo d’Oro, a Personalità di livello internazionale nel campo della Cultura, dell’Arte, del Giornalismo, dello Spettacolo, della Sanità, della Moda, dello Sport e del Lavoro.
Ospiti d’onore della 36^ edizione del Premio saranno il Cardinale Josè Saraiva Martins, Prefetto Emerito Congregazione Pontificia Cause dei Santi, e il Prof. Gianni Iacovelli, Presidente dell’Accademia di Storia dell’Arte Sanitaria. Il Premio è organizzato dall’Accademia Internazionale “La Sponda” – di cui presidente è Benito Corradini – col Patrocinio di istituzioni ed enti pubblici e con la collaborazione dell’Accademia di Storia dell’Arte Sanitaria.
La Giuria, presieduta da Padre Gianfranco Grieco, giornalista e scrittore, ha selezionato per le varie Sezioni del Premio le Personalità e i Personaggi da premiare con Trofei, Opere d’arte, Serigrafie che riproducono lo storico Ospedale Santo Spirito in Sassia, edificato nel 727 e dunque il più antico ospedale al mondo.
Nel corso della Serata di Gala, insieme alla cerimonia di premiazione, è previsto lo spettacolo “Romanità’” – con Giorgio Onorato, Claudio Monteleoni e Fabrizio Masci – la proiezione del video sulla storia del Premio e la presentazione del volume “L’Aquila torna a sorridere” di Lucio Trojano, quale omaggio ai centri colpiti dal terremoto.
Nell’ambito delle manifestazioni del Premio è stata anche organizzata la Mostra “Arte a Roma”, a cura da Gaetano Michetti, con Artisti romani, del Centro Italia e stranieri. Un Vin d’honneur concluderà le manifestazioni della 36^ edizione.
Gli insigniti per la sezione Cultura sono: il cardinale Gualtieri Bassetti, presidente CEI; il cardinale Angelo De Donatis, vicario di Roma; il cardinale Giuseppe Petrocchi, arcivescovo di L’Aquila; Mohamed Cherif Diallo, ambasciatore della Guinea; Barbara Jatta, direttrice dei Musei Vaticani; Umberto Vattani, ambasciatore; Luigi Maria Vignali , ministro plenipotenziario, presidente del Circolo Ministero degli Esteri; Marina Mattei, direttrice Musei Capitolini; Claudio Parisi Presicce, sovrintendente archeologo Roma; Alfonsina Russo, sovrintendente Parco del Colosseo.
Per la sezione Sanità: Alpha Strumenti, azienda di ricerca scientifica; Mauro Berta, direttore scientifico Azienda Dermocosmetica Funziona; Patrizia Forgione, esperta di patologie dermatologiche presso l’ospedale S.Maria di Loreto, Napoli; Giuseppe Quintavalle, direttore generale ASL Roma 4 – Civitavecchia; Angelo Tanese, direttore generale ASL Roma 1; Pier Paolo Visentin, consigliere ASAS, specialista anestesia e rianimazione.
Per il Lavoro: Bcc Roma, Bper; Claudio Capezzuoli, presidente CNA Wolrd; Marco Misichia, presidente CNA Turismo.
Per la Solidarietà : Ferdinando di Orio, presidente associazione Veronica Gaia onlus (Ricerca e Lotta alla depressione giovanile); Davide Riccardi, presidente Associazione Animosa, Forlì (Solidarietà per bambini della Colombia); Laura Santarelli, presidente FIAS – Federazione Italiana Associazioni Sordi; padre Vittorio Trani, cappellano Carcere Regina Coeli, Fondatore Casa del Papà.
Per il Giornalismo : Anna Maria Esposito, giornalista, inviata RAI News 24; Ezio Falini, giornalista di promozione umanitaria; Orazio La Rocca, giornalista, vaticanista di Panorama; Goffredo Palmerini, giornalista e scrittore.
Per lo Spettacolo : Giorgio Onorato, cantante; Enrico Brignano, attore; Edoardo Vianello, cantante; Viviana Toniolo, direttore artistico Teatro Vittoria.
Per lo Sport : generale di brigata Raffaele Romano, comandante del Gruppo Polisportivo Fiamme Gialle.
Per l’Arte : Mimmo Emanuele, Cesare Esposito, Roberto Gabrieli, Gale, Donato Gentile, Gianpistone, Orlando Gonnella, Riccarda; Antonio Zenadocchio.
Premi Speciali : Roberto Ciavarro, poeta e consigliere del centro romanesco “Trilussa”; Giovanni Valerio Ruberto, presidente Universum Academy Switzerland; Gianni Crea “Clarigero”, responsabile di 2797 Chiavi del Vaticano.

poster Premio Fontane di Roma

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *