Scia che assorbe – Rosaria Catania

L'immagine può contenere: cibo

Scia che assorbe

Dormire assopire

sulla linea della vita

Bianca sarà la curiosità

sul gusto del senso del vivere

Meravigliarsi nell’ascoltare nutrirsi del sapere

laddove l’interlocutore resti muto

Speranze pensare attendere sperare

abbellisce i momenti difficili

Son vari colori

puliti d’affanni ansie in volti perduti

Parleranno di entità

parleranno d’energia

parleranno di immensità

parleranno d’amore

Chi mai potrà sapere

son tenera sabbia perduta fra le dita

su impronte cancellate dalle onde

Una scia di un sole nascostoci

illude di fermarci

guardare

osservare

sul bizzarro vento fragile dell’essere

La legge cerca cultura

ignora il non sapere

sull’immorale colpa regna l’impotenza

poveri di parole chiarezze di d’oggi

Pace lealtà armonia rispetto uguaglianza

nella selvaggia vita senza parametri di spazio omofobie razzismo

Un buco scavato nella roccia della noia

buoi affollato di consumismo

e spreco  paure sulle angosce del domani

Tutto si assorbe

tutto si inghiotte

tutto si digerisce

tutto si dimentica

Guardar con sospetto

la fame dei fatti

crudeltà arroganza isolamento

Dar scopo al vivere

dar da bere all’anima

sazierà la sete e placherà il morbo malato

E sui segni di matita

saranno riempiti e sottolineati gli angoli in rosso

ben visibili e netti

Così nel tempo del presente

e del futuro sarà un passato da dimenticare

per cambiarlo in meglio

“Speranza per i nostri figli e nipoti” @ Rosaria Catania(registrata)

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *