VIA XX SETTEMBRE – Pancrazio Tobruk

 

25_cop-viaxxsettembre_con-bordo210x290

Il racconto di Tobruk è uno spaccato della realtà italiana del secondo ‘900, una pellicola neorealista in bianco e nero sulla quale scorre una storia comune a tanti paesi del Sud; un affresco della vita agreste e paesana dell’Italia postbellica che ci riporta all’esodo degli anni ‘60, quando ad emigrare non erano i ‘negri’ dell’Africa, ma i ‘terroni’ del Sud Italia, con le loro usanze e i loro costumi, non sempre integrati nel tessuto sociale del Nord. Una storia che sembra non appartenerci più, ma che non è diversa dalle tante storie d’immigrati che oggi ‘invadono’ i nostri paesi.

Pancrazio Tobruk è nato a Zagarise (CZ) il 26-03-1948. In giovane età è emigrato a Milano dove inizialmente ha svolto diversi lavori. A Saronno (VA), ha frequentato un corso per disegnatori meccanici e si è poi specializzato tornitore lavorando in questo settore.
Dopo diversi anni, è rientrato al suo paese e ha proseguito l’attività come artigiano, aprendo un laboratorio prima a Zagarise e successivamente a Sellia Marina (CZ) dove ha lavorato fino all’età pensionabile.
Ora vive a Zagarise e coltiva la passione per l’attività venatoria insieme ad un gruppo di amici, con i quali condivide giornate di piacevole convivialità che rafforzano sempre più i loro legami di amicizia e gli interessi socioculturali.
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *