PREMIO INTERNAZIONALE “LA VOCE DEI POETI” 2019 “Insieme per la Pace e la Giustizia” –

“PACE E GIUSTIZIA”

CATENA DELLA PACE E DELLA GIUSTIZIA CON:

LA POESIA, L’ARTE, LA MUSICA, IL TEATRO, IL CINEMA, IL GIORNALISMO.

TEMA PROPOSTO PER LA IV EDIZIONE DEL PREMIO INTERNAZIONALE

“LA VOCE DEI POETI”

“Insieme per la Pace e la Giustizia” – “La bontà e la verità si sono incontrate, la giustizia e la pace si sono baciate”. Salmo 85:10

LA VOCE DEI POETI-2019 IV EDIZIONE: PACE E GIUSTIZIA


“La Catena della Pace” è un Progetto che ha superato i confini Nazionali ed Europei.
Il progetto della Catena della Pace, dell’Ambiente, della Giustizia, che VerbumlandiArt sta portando avanti, cerca di coinvolgere artisti, poeti, scrittori, giornalisti, musicisti, a trattare in senso creativo le problematiche attuali, per una continuità di collegamento tra arte ed esperienza quotidiana.

S’intende, cioè, amplificare questo processo di comunicazione letteraria e artistica, come con altre discipline e parlare a più voci a tanti interlocutori, in particolare ai giovani, per costruire un’attitudine al dialogo interculturale e valorizzare i temi della Pace, della Giustizia, approfondendo l’essenza delle problematicità attuali. Insomma, un impegno sociale e culturale per essere portavoce di messaggi universali con il linguaggio artistico, letterario, musicale, sicuramente più immediato e comprensibile.

“L’esperienza sensoriale ha una capacità illimitata di assorbire significati e valori fino ad essere considerati ideali. Noi vorremmo che la cultura per la pace, la cura per l’ambiente, l’amore per la giustizia diventino ideali e costume di vita quotidiana”. e la funzione sociale dell’arte è ormai fondamentale in una società imperfetta come la nostra. L’arte non è solo una bella evasione o una decorazione effimera. In una società migliore, che noi auspichiamo, si può contribuire a costruire una felicità infinitamente più grande di quella che si ha ora. Viviamo in un mondo immensamente organizzato, ma è solo un’organizzazione esteriore. L’arte potrebbe aiutare la comunità nella direzione di un ordine e di un’unità per realizzare una convivenza civile, solidale e giusta”.

Dev’essere motivo di gioia il fatto che in tutto il mondo ci siano iniziative che promuovono la giustizia ambientale, la sollecitudine verso i poveri e l’impegno responsabile nei confronti della società, che fanno incontrare persone, soprattutto giovani, di diversi contesti religiosi. Cristiani e non, persone di fede e di buona volontà, si deve essere uniti nel dimostrare misericordia verso la nostra casa comune – la terra – e valorizzare pienamente il mondo in cui viviamo come luogo di condivisione e di comunione.Il pianeta continua a riscaldarsi, in parte a causa dell’attività umana, questo provoca siccità, inondazioni, incendi ed eventi meteorologici estremi sempre più gravi. I cambiamenti climatici contribuiscono anche alla straziante crisi dei migranti forzati. I poveri del mondo, che pure sono i meno responsabili dei cambiamenti climatici, sono i più vulnerabili e già ne subiscono gli effetti.

In fondo, si tratta di ascoltare e mettere in pratica quanto Papa Francesco nel 2015 raccomandò istituendo la Giornata Mondiale di Preghiera per la cura del Creato, che si celebra ogni anno il 1° settembre: “…Dobbiamo confermare la nostra adesione alla vocazione di custodi del creato, elevando a Dio il ringraziamento per l’opera meravigliosa che Egli ha affidato alla nostra cura, invocando il suo aiuto per la protezione del creato e la sua misericordia per i peccati commessi contro il mondo in cui viviamo”.

Questi postulati, con particolare attenzione per il 2019 ai temi della giustizia, saranno i protagonisti della IV edizione del Premio “La Voce dei Poeti” che le opere dovranno prendere ad ispirazione per le Videopoesie, fotopoesie e poesie che arricchiranno il cenacolo del confronto a più voci, sui temi universali che rendono comune il destino per l’intera Umanità, rendendo un contributo per un mondo migliore con l’intrigante bellezza delle arti, della poesia, del dialogo tra culture e religioni, promuovendo la Pace, la Giustizia e il rispetto del Creato.

Quanta gente cerca giustizia, pace, libertà, solidarietà! Per gettare le fondamenta di una giustizia il nostro primo compito è riscoprirci popolo, dobbiamo passare dal “non mi riguarda” al “mi preoccupo dell’altro”…

Serve l’impegno per una rivoluzione relazionale che ci permetta di riscoprire l’appartenenza a un comune destino.


Nel corso del 2018 si è svolta la seconda tappa del cammino della Catena della Pace, abbiamo lavorato per la Difesa dell’Ambiente, nel 2019 invece cercheremo di coinvolgere poeti e artisti per l’avvento di un mondo nuovo dove appunto giustizia e pace si s’incontrano. Emerge un grande desiderio del vivere pacifico che nasce dal superamento delle ingiustizie, del vivere nella concordia che si realizza quando la verità non è offuscata da ideologie o menzogne.

Cercheremo insieme per La IV Edizione del Premio Internazionale “La Voce dei Poeti” di:

• far conoscere le esigenze di giustizia e pace nelle varie situazioni in cui viviamo.

• promuovere nuovi stili di vita.

• sensibilizzare ad una cittadinanza mondiale e ai problemi del pianeta.


Il tema verrà sviluppato attraverso diversi percorsi culturali: antropologico, artistico, letterario, giuridico.
Un mondo pacificato, formato società inclusive, in cui tutti abbiano uguali diritti e ugual accesso alla giustizia, con istituzioni governative efficienti ed efficaci, raggiungere una pace mondiale, eliminando i conflitti, combattendo il terrorismo e riducendo la criminalità ad ogni livello, è indispensabile per permettere uno sviluppo sostenibile che includa tutti.

Il problema della Pace, che non può esistere senza giustizia e viceversa, non può lasciarci indifferenti specie ai giorni d’oggi dove sembra ci sia una generale rassegnazione alle sorti del mondo.

Il clima di insicurezza e paura che gli attuali avvenimenti internazionali hanno instaurato nella società ha effetto su tutti, in particolare sui bambini e sui più fragili e puri di cuore. Ciò crea l’esigenza di offrire un contatto con questa realtà che offra stimoli per la formazione di cittadini di una società sempre più multiculturale che viva in un clima di pace, di giustizia e di dialogo continuo.

La cultura ha questi valori fondamentali della nostra società, oggi deve diventare centro di aggregazione in cui si possa vivere la diversità come arricchimento e non come disagio.

La ‘mondializzazione’ produce, da un lato, un maggiore contatto tra culture diverse ma, dall’altro, suscita reazioni di paura e di chiusura ‘nel proprio guscio’, che facilmente sfocia nell’intolleranza, nell’emarginazione, nella guerra.

La cultura alla pace deve perciò creare dei nuovi cittadini che siano in grado di affrontare i problemi creati dalla convivenza di culture, religioni, politiche diverse e varie problematicità esistenziali.

L’Associazione VerbumlandiArt, ha realizzato il Progetto “Costruiamo la Catena della Pace, della difesa dell’Ambiente, della Giustizia con la Poesia, l’Arte, la Scrittura,  la Musica,il Teatro,il Cinema,il Giornalismo” che vuole unire poeti, artisti, musicisti, attori/ci, giornalisti, registi  di tutto il mondo per costruire una civiltà dell’amore, un progetto che cerca di diffondere e farsi portavoce dei valori culturali delle varie nazioni, a sentimenti di collaborazione e di solidarietà che, pur nel rispetto della propria identità etnica e culturale, possono nascere soltanto dall’empatia con ciò che è diverso e dal confronto con l’altro. Si può parlare di questi temi scottanti, con il linguaggio della poesia e di tutte le arti, diretto e immediato che può diventare un modo per migliorare la convivenza democratica a tutti i livelli sociali.Il Progetto ha scopi educativi e sociali riuscire a raccogliere poesie, testi musicali e teatrali, opere d’arte, musiche, articoli, corti, per costruire una catena senza fine  che sensibilizzi l’opinione collettiva  e chi governa.

L’Associazione per realizzare il Progetto ha utilizzato come strumento di diffusione ogni evento realizzato,  a partire dall’anno 2015, sviluppando incontri, reading, raccolte tematiche e mostre con la partecipazione di poeti, scrittori e artisti nazionali ed internazionali, l’anno 2019 inaugura la terza tappa del percorso progettuale e tratterà il tema della giustizia, approfondendo soprattutto quelle che sono le criticità legate alle barriere architettoniche e culturali nei confronti dei disabili e dell’altro diverso da noi, considerato come tale per pregiudizio e non conoscenza, con  un’attenzione anche a tutte le Vittime della giustizia, per troppa  burocrazia e un sistema giudiziario lento e farraginoso.

Nel 2019 cercheremo di coinvolgere poeti e artisti per l’avvento di un mondo nuovo dove appunto giustizia e pace si s’incontrino.

C’è un grande desiderio del vivere pacifico che nasce dal superamento delle ingiustizie, del vivere nella concordia che si realizzi quando la verità non sia offuscata da ideologie o menzogne.

Cercheremo tutti insieme di amplificare questo processo di comunicazione letteraria e artistica, come con altre discipline, e parlare a più voci a tanti interlocutori, in particolare ai giovani, soprattutto per costruire un’attitudine al dialogo interculturale e valorizzare i temi della Pace, della Giustizia, approfondendo l’essenza delle problematicità attuali. Insomma, un impegno poliforme per essere portavoce di messaggi universali con il linguaggio artistico, letterario, musicale, sicuramente più immediato e comprensibile.

La IV Edizione del Premio Internazionale “La Voce dei Poeti” intende:

• far conoscere le esigenze di giustizia e pace nelle varie situazioni in cui viviamo.

• promuovere nuovi stili di vita.

• sensibilizzare ad una cittadinanza mondiale e ai problemi del pianeta.

Il tema verrà esplorato attraverso diversi percorsi culturali: antropologico, artistico, letterario, giuridico.

Un mondo pacificato, formato da società inclusive, in cui tutti abbiano uguali diritti e ugual accesso alla giustizia, con istituzioni governative efficienti ed efficaci, raggiungere una pace mondiale, eliminando i conflitti, combattendo il terrorismo e riducendo la criminalità ad ogni livello, è indispensabile per permettere uno sviluppo sostenibile che includa tutti.

Ma si tratta di un obiettivo difficile da raggiungere: uno dei principali ostacoli è la corruzione. La violenza, l’ingiustizia e l’insicurezza possono essere presenti anche dove non sono in atto conflitti e nei Paesi più avanzati…lavoriamo insieme per

1. l’Umanità;
2. una coscienza ecologica globale;
3. l’eguaglianza: società del diritto eguale tra le differenze  (a partire dalla differenza tra maschile e femminile,persone abili e diversamente abili);
4. la nonviolenza;
5. la conversione all’economia della sobrietà.


Giustizia e Pace, Museo del Prado 1754-56 – Corrado Giaquinto, pittore pugliese.

BANDO DI PARTECIPAZIONE

L’Associazione VERBUMLANDIART (Presidente Regina Resta) in collaborazione con l’Associazione FIABA Onlus (Presidente Dott. Giuseppe Trieste) http://www.fiaba.org/chi-siamo/, l’UNIVERSITA’ POPOLARE FEDERICIANA (Presidente Dott. Salvatore Maria Mattia Giraldi) https://www.unifeder.it/,  l’Associazione Nazionale Vittime di Reato AIV (Presidente Avv. Mario Pavone), indice la IV Edizione 2019 del premio “LA VOCE DEI POETI” inserita nel Progetto La Catena della Pace e della Giustizia (III Tappa), per dar vita a nuove forme e nuovi approdi artistici attraverso la parola poetica e il suo rapporto con l’immagine in movimento, arricchite da suoni e/o parole recitate e foto con poesia.

Il Premio è patrocinato dalla Regione Lazio, dalla Città di Roma, dalla Città di Galatone. 

R E G O L A M E N T O

1. Al Premio Internazionale “La voce dei Poeti” possono partecipare tutti gli autori italiani e stranieri dai 14 anni in su.

2. Il Premio prevede tre sezioni a tema:

“TUTTI INSIEME PER LA PACE E LA GIUSTIZIA”

  • A-VIDEOPOESIA: Tema “ABBATTIAMO LE BARRIERE ARCHITETTONICHE E CULTURALI” Per partecipare alla videopoesia occorre un video che sia attinente al tema proposto, inviare anche il testo della poesia del video in word. Non sono ammessi pdf.  Il video deve essere della durata max di 5 minuti, potrà essere realizzato in formato: .avi / mpeg (1-2-4) / .mov / flv /wmv su supporto mini dv / dvd / cd-r. Scrivere che l’opera è frutto del proprio ingegno, per i diritti d’autore.
  • B-FOTO POESIA: Tema “NON C’È PACE SENZA GIUSTIZIA” (massimo 2 poesie) da inserire sovrapposta o a lato ad una immagine a colori o in bianco e nero. Aggiungere in wordTimes New Roman 12 anche il testo della poesia.
  • C-POESIA a Tema (Le ingiustizie del Mondo di oggi: femminicidio, pedofilia, razzismo, bullismo, terrorismo, guerre di religione, intolleranza) – Inviare 2 poesie, massimo 40 righi, in word Times New Roman 12.

Le opere sono considerate valide se inedite e non premiate in altri concorsi

Non sono ammessi contenuti: razzisti, diffamatori, offensivi della dignità altrui, con riferimenti politici, oppure erotici.

  • La partecipazione al Premio è di Euro 15,00 a sezione.
  • La partecipazione per le scuole e gli autori stranieri è gratuita.
  • I minorenni partecipano a titolo gratuito.
  • L’autore deve inviare entro il 15 Marzo 2019 (farà fede la data di spedizione) le poesie, i video, e le schede compilate, al fine di permettere il corretto svolgimento delle diverse fasi di selezione del Premio e la pubblicazione stessa. Il materiale dovrà essere inviato via email all’indirizzo: verbumlandiart2@gmail.com con l’indicazione PREMIO INTERNAZIONALE “La Voce dei Poeti” 2019, insieme alla ricevuta di versamento delle spese di segreteria.
  • La quota di iscrizione come contributo volontario di segreteria può essere versata:

su c/c postale n° 001012364095 intestato a “VerbumlandiArt”

op. Bonifico sul Conto Corrente Banco Posta IBAN: IT09N0760116000001012364095

Causale: contributo volontario spese di segreteria “LA VOCE DEI POETI” 2019

La premiazione avverrà a ROMA il 1 GIUGNO 2019

• Data e luogo: l’organizzazione si riserva la facoltà di variare la data ed il luogo della manifestazione qualora ciò si rendesse necessario.

PREMI:

1° CLASSIFICATO EURO TARGA + Premio sponsor

2° CLASSIFICATO TARGA E PERGAMENA

3° CLASSIFICATO COPPA E PERGAMENA

MENZIONI MEDAGLIA E PERGAMENA

• I premi saranno dati al momento della premiazione, la presenza dei premiati e segnalati alla premiazione è obbligatoria, in caso di assenza il premio passa al vincitore successivo.

A tutti i partecipanti verranno fornite con debito preavviso tutte le informazioni inerenti alla data e al luogo di premiazione. I vincitori sono tenuti a presenziare alla cerimonia per ritirare il premio; qualora non possano intervenire hanno facoltà di inviare un delegato solo con delega scritta inviata per  e-mail all’associazione entro una settimana prima dalla cerimonia di premiazione all’indirizzo verbumlandiart2@gmail.com

• NOMI DEI COMPONENTI DELLA GIURIA:

  • MASSIMO ENRICO MILONE- PRESIDENTE ONORARIO

     Direttore Radio Vaticano

  • TIZIANA GRASSI Presidente di Giuria

     Giornalista

  • PIERFRANCO BRUNI

     Scrittore, Poeta, Giornalista

  • ANNELLA PRISCO

Scrittrice, VPresidente Centro Studi Michele Prisco

  • GOFFREDO PALMERINI

      Giornalista e Scrittore

  • FRANCO ROBERTI Assessore della Giunta Regionale della Campania

      ex procuratore nazionale antimafia ed antiterrorismo“

  • FIORELLA FRANCHINI

Giornalista, scrittrice

  • COSIMO LORE’

      Docente Universitario di Medicina Legale e Criminologo

  • SALVATORE MATTIA MARIA GIRALDI

      Presidente Federiciana Università Popolare

Il giudizio della Giuria è insindacabile e inappellabile: alla Giuria è riservata la facoltà di escludere dal concorso le opere non conformi al presente regolamento o in evidente contrasto con lo spirito dello stesso.

  • L’invito ufficiale alla cerimonia di premiazione non dà diritto al rimborso delle spese di viaggio e soggiorno per nessuno, compreso i soci.
  • Sarà realizzata un’antologia con le opere premiate da Edizioni DUEPUNTOZERO https://www.edizioniduepuntozero.it/
  • Con la partecipazione al concorso gli interessati autorizzano l’organizzazione all’utilizzo e al trattamento dei loro dati personali ai fini dello svolgimento del concorso stesso e alla realizzazione di un’antologia o catalogo.

OSPITI D’ONORE:

  • FRANCESCO SIDOTI Insegna criminologia nell’Università di L’Aquila; è uno specialista di intelligence e di devianza
  • GIUSEPPE TRIESTE Presidente di FIABA Onlus
  • NINO GALLONI economista italiano.
  • ORESTE RUTIGLIANO Presidente nazionale di Italia Nostra
  • PAOLO GIORDANI Presidente dell’Istituto Diplomatico Internazionale
  • SERAFINO LIBERATI Gen. C.A. CC Direttore Centro Studi di Alta Formazione per la Sicurezza

SCHEDA DI PARTECIPAZIONE

IV EDIZIONE DEL PREMIO INTERNAZIONALE “LA VOCE DEI POETI” –2019

Nome/Cognome ____________________________________________________________

Nato/a____________________________________________________________________

il__________________________Residente_________________________________________

in via __________________________________________________________________

Città________________________________________Cap._________________________

Provincia___________________Tel./Cell_______________________________________

E-mail _______________________________

Partecipo alla/e sezione/i:

□ A ____________________________________________________________

□ B ______________________________________________________________

□ C _____________________________________________________________

_________________________________________________________________

Per la sezione A specificare il titolo della video-poesia e di eventuali nomi di regista, musiche e voce recitante.

___________________________________________________________________________

___________________________________________________________________________

___________________________________________________________________________

Data_________________                                                                                    Firma

DICHIARAZIONE PER I PARTECIPANTI DI TUTTE LE SEZIONI

□ Dichiaro che i testi presentati sono frutto del mio ingegno. Dichiaro, pertanto, che essi non sono soggetti a D.A. (Diritti d’Autore) in quanto non ripresi da testi coperti da tutela di cui alla L. 22/04/41 n°633 e successive modificazioni e integrazioni.

□ Autorizzo l’Associazione Culturale Internazionale Verbumlandiart (Galatone), organizzatrice di questo Premio, a pubblicare in cartaceo i miei testi all’interno dell’opera antologica del Premio senza nulla avere a pretendere né ora né in futuro.

□ Autorizzo il trattamento dei miei dati personali ai sensi della disciplina generale di tutela della privacy (DL. n° 101/18 del 10 agosto 2018) allo scopo del concorso in oggetto e per le iniziativa organizzate dalla Associazione Verbumlandiart.

□ Sono a piena conoscenza delle responsabilità penali previste per le dichiarazioni false, secondo l’art. 76 del D.P.R. 445/2000.

Data_____________________________________                                                  Firma

DICHIARAZIONE PER PARTECIPANTI ALLA SEZIONE A

□ Dichiaro, sotto la mia unica responsabilità, di aver fatto uso, nell’elaborazione della video-poesia di immagini/video/suoni di mia proprietà o di dominio pubblico o, laddove abbia usufruito di materiali di terzi, di aver provveduto a richiedere relativa liberatoria degli autori per l’autorizzazione a usarli nell’ elaborazione del video, sollevando l’Organizzazione da qualsiasi disputa possa nascere in merito all’attribuzione di paternità dei componenti della video-poesia.

Data___________________                                                                        Firma

Per ogni altra ulteriore ed eventuale informazione inviare una e-mail a

verbumlandiart2@gmail.com

oppure telefonare al numero 338 6341006

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *